Successo per Peccati di Gola 2017

 

La formula diffusa di Peccati di Gola per le vie e le piazze della città, con l’ingresso gratuito, conquista anche quest’anno pubblico ed espositori. La manifestazione ha quasi raggiunto, nei tre giorni, i 30 mila visitatori totali, registrando presenze da tutto il Piemontedalla Liguria, dalla Lombardia e anche dalla Francia. Un pubblico ampio e attento alla ricerca delle tipicità locali che dimostra, ancora una volta, come Peccati di Gola sia un appuntamento enogastronomico irrinunciabile non solo per i monregalesi. Valorizzare le eccellenze del territorio e promuovere la cultura agroalimentare e le bellezze artistiche della città si è confermato un connubio vincente.

Siamo davvero soddisfatti per l’esito dell’edizione 2017 di Peccati di gola, la prima di un nuovo corso caratterizzato da un ritorno ai principi ispiratori dell’appuntamento di spicco dell’autunno monregalese – commentano il Sindaco Paolo Adriano e il Vicesindaco e Assessore alle Manifestazioni Luca Olivieri – II gradimento del pubblico, che ha partecipato numeroso alla manifestazione, premia la scelta organizzativa effettuata, con un crescente coinvolgimento del tessuto economico locale ed un omaggio alla tradizione agricola. Ottima è stata, in particolare, la risposta dei cittadini all'area Melaviglia, novità fortemente voluta dall'amministrazione comunale, in accordo con Alfiere, per consolidare il rapporto con il territorio, attraverso la creazione di una vetrina delle tante eccellenze locali. Uno spazio nato per consentire ai visitatori di incontrare direttamente i produttori, dialogare con loro, farsi raccontare tempi e modalità di lavoro, scoprendo validi motivi per tornare a trovarci durante tutto l’anno. Per questo risultato siamo grati agli organizzatori, agli espositori, ai tanti partner locali. Un ringraziamento particolare va, poi, ai cittadini: speriamo che il successo di pubblico ottenuto possa costituire un adeguato risarcimento dei sacrifici sopportati per consentire lo svolgimento in sicurezza di un evento che ha confermato le potenzialità turistiche della nostra città. Stiamo già lavorando per l’edizione 2018: a giorni è prevista una riunione con Alfiere, finalizzata a valorizzare gli aspetti positivi di questa edizione, integrandoli con le nuove idee emerse in corso d’opera e con i tanti suggerimenti  pervenuti dai cittadini e dai visitatori.

I visitatori hanno apprezzato il percorso creato dalle aree tematiche, alla scoperta degli scorci più suggestivi e caratteristici, e hanno passeggiato con entusiasmo per le vie e le piazze della città, dal Rione Breo a Piazza Maggiore. Lo dimostrano anche i dati della funicolare, che ha registrato più di 7500 mila passaggi nei primi due giorni di evento.

I veri protagonisti della manifestazione sono stati i prodotti tipici del territorio, che i visitatori hanno potuto assaggiare e acquistare negli stand espositivi di Corso Statuto e presso la XX Fiera Regionale del Tartufo in Piazza Cesare Battisti e gustare, a pranzo e a cena, a Mangiamac in piazza Santa Maria Maggiore e alle Osterie dei Golosi in Piazza Maggiore. Le Osterie hanno registrato oltre 6000 presenze in tre giorni.

Si sono dimostrate vincenti le collaborazioni con Birropolis, l’evento dedicato alle birre artigianali del territorio, che dal 2016 è entrato a far parte di Peccati di Gola; con la Confraternita dei Cavalieri della Birra Trappista, che ha portato a Mondovì la birra tedesca Birra Weihenstephaner, prodotta dal più antico birrificio del mondo ancora attivo; con le realtà attive sul territorio, quali Confartigianato Cuneo, Confcommercio di Mondovì e l’Associazione Funicolare.

Molto apprezzati i laboratori e le esperienze sensoriali che si sono svolti presso il Centro Espositivo Santo Stefano, nella Sala Gianni Ferrero. In particolare ha segnato il tutto esaurito l’appuntamento Faccio la pasta… con ingredienti sani, cooking class per bambini e adulti con l’Accademia dei Sapori e Fabio Bongiorni, in collaborazione con il Pastificio Michelis di Mondovì, Inalpi e produttori di olio liguri. Durante l’incontro i bambini hanno provato l’esperienza di realizzare con le proprie mani la pasta fresca con farine macinate a pietra. Grande interesse anche per Naturale in che se senso? l’esperienza sensoriale guidata dalla Condotta Slow Food Monregalese Cebano Alta Val Tanaro e Pesio e Maria Cristina Crucitti, The Cheese Storyteller, in cui i partecipanti, divisi in cinque postazioni sensoriali, sono stati coinvolti in un “gioco” per stimolare l’uso dei cinque sensi, creando lo spunto per affrontare un argomento “in pillole” di qualche minuto alla scoperta delle caratteristiche dei formaggi naturali.

Sold out le cene a tema che si sono svolte all’Istituto Giolitti: in particolare, grande apprezzamento per l’appuntamento di sabato 28 Ezzelino per il Miramonti scende al Giolitti con Antonio Ietto, Chef del Ristorante Ezzelino del Miramonti di Frabosa Soprana. Inoltre, gli studenti dell’Istituto, di ogni classe e di ogni indirizzo, sono stati impegnati per i tre giorni di Peccati di Gola su diversi fronti: dall’accoglienza dei visitatori all’uscita della funicolare, ai laboratori, alle viste guidate visite ai siti di interesse storico e artistico di Mondovì Piazza.

L’appuntamento con la prossima edizione di Peccati di Gola & Fiera Regionale del Tartufo è per il 2018, dall'1 al 4 novembre

      Logo del comune di Mondovì                                  

JoomShaper