Conclusa l’edizione 2015 di Peccati di Gola. 6.500 i visitatori nei 3 giorni di fiera.

 

Peccati di gola 2015 folla tra gli stand

Si è conclusa l’edizione 2015 di Peccati di Gola –XVIII Fiera Regionale del tartufo di Mondovì, che si riconferma ancora una volta l’evento enogastronomico più importante della regione monregalese, imperdibile per gli appassionati di gusto e qualità. 6.500 i biglietti venduti durante la tre giorni, che ha ospitato nella grande tensostruttura di Piazza della Repubblica 90 espositori di dolce e salato da tutto il Piemonte, ma anche da Abruzzo, Emilia Romagna, Sicilia e Toscana, di cui una ventina presenti per la prima volta in fiera. Un risultato comunque positivo se si considera l'unico giorno festivo di questa edizione rispetto ai due dello scorso anno.

Grande successo per le attività del programma di Peccati di Gola, curato da Luca Ferrua, giornalista de La Stampa, cultore di profumi e di quanto si può consumare con gusto e olfatto, in collaborazione con Maria Cristina Crucitti di The Cheese Storyteller, l’unica cantastorie di formaggi e territori in Italia. Tutte sold out le Esperienze Sensoriali che hanno animato la Sala Gianni Ferrero -dedicata al papà di Peccati di Gola, scomparso la scorsa estate - alla scoperta dei prodotti tipici della cultura culinaria locale. È stato un viaggio sensoriale tra spezie, salumi e carne cruda quello intrapreso dal pubblico in Alchimie di spezie e le meraviglie delle produzioni artigianali; mentre sono stati svelati i segreti della mozzarella durante l'appuntamento Sul filo..della mozzarella! - mastro casaro e mastro birraio raccontano. Svelatianeddoti e retroscena durante l'incontro Cibo e cinema per raccontare il nostro territorio in cui Paolo Tenna, Amministratore delegato di FIP - Film Investimenti Piemonte e Davide Danni del ristorante MondoFood hanno raccontato come il cinema può raccontare e far crescere un territorio: si è parlato del film Prima di lunedì di Massimo Cappelli con Vincenzo Salemme e Martina Stella, girato tra Carrù e Mondovì, o della celebre scena di Penelope Cruz, che a fine riprese di Venuto al mondo, girato a Torino, ha preso l'aereo di ritorno con il tartufo d'Alba in braccio. E proprio il tartufo è stato protagonista dell'incontro Trifolandia - perchè piace a tutti chiamarlo tartufo bianco di Alba, tenuto dal Centro Nazionale Studi Tartufi, che durante i tre giorni ha allestito in Piazza Cesare Battisti la XVIII Fiera Regionale del tartufo. Profumi e sapori: il connubio perfetto, ha visto la partecipazione di Roberto Drago e Alberto Avetta, che hanno guidato un'esperienza sensoriale alla scoperta dei profumi di cibi e vini e che hanno sottolineato l'importanza dell'olfatto anche nella vita di tutti i giorni.

 

Grande novità dell'edizione 2015 sono stati laboratori per bambini nella Baby Sala di Piazza della Repubblica, realizzati da The Cheese Storyteller per i piccoli peccatori. Nel laboratorio Le magie del casaro i bambini hanno imparato a fare il formaggio, e durante Le parole del gusto: lo scarabeo a merenda hanno giocato con gli ingredienti di una ricetta utilizzando tutti e cinque i sensi. Poi merenda per tutti, a base di Crudo D.O.P. e Raschera D.O.P. Dal mattino fino a tardo pomeriggio nella Baby Sala un'animatrice ha truccato bambini e bambine con divertenti colori e brillantini.

 

Sono andati esauriti tutti i posti per le cene peccaminose di sabato e domenica,ospitate sul Gustibus in Piazza Maggiore,con menù ideato appositamente per Peccati di Gola dagli chef del Gruppo Fly e dallochef Ezzellino del Ristorante Miramonti di Frabosa Soprana, che i commensali hanno potuto ammirare ai fornelli grazie alle telecamere collegate agli schermi nell'originale sala al piano superiore.

 

Le Osterie dei golosi, l’area del gusto di Piazza della Repubblica, hanno proposto al pubblico i piatti della tradizione: la polenta, i ravioli artigianali, il bollito, la trippa, le piadine rivisitate con ingredienti piemontesi, le birre e i vini e la Friciula,il fritto misto da passeggio. Buono anche il riscontro di vendite di prodotti come i formaggi, i salumi, l’olio, le carni e le mozzarelle di bufala piemontese.

 

Soddisfatti gli organizzatori che già pensano alle novità per la prossima edizione, quando, calendario alla mano, il 1° novembre cadrà di martedì e Peccati di Gola animerà un intero ponte festivo. I presupposti sono dunque ottimi, non resta che aspettare!

      Logo del comune di Mondovì                                  

JoomShaper